Involtini di Pollo

Un secondo piatto molto invitante, sono questi involtini di pollo che io ho fatto ripieni con il radicchio tardivo ( avanzato del risotto 😉 )

img_20181124_1208232787024948198257662.jpg

 

Qui andiamo un pò ad occhio senza una dose precisa, diciamo che se siete in 3 a tavola due involtini a testa con un contorno di patate sono sufficienti per completare il piatto.

Le fettine di pollo non devono essere troppo sottili, io le ho battute per rendere la carne più tenera.

Le infariniamo solo su un lato quello esterno e all’interno ci mettiamo delle fettine di pancetta e adagiamo sopra le foglie del radicchio a questo punto arrotoliamo, possiamo fissare il nostro involtino con uno stuzzicadenti 😉

Prendiamo una padella la mettiamo sul fuoco con una noce di burro e un filo d’olio, ci adagiamo i nostri involtini li facciamo rosolare e sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco. Quando il vino sarà evaporato mettiamo il coperchio e lasciamo cuocere una decina di minuti aggiustiamo di sale e pepe e i nostri involtini sono pronti 🙂

Possiamo invece che cuocerli in padella metterli in forno seguendo sempre lo stesso metodo il risultato sarà ottimo lo stesso 🙂

Buon Appetito a tutti 🙂

 

 

 

Annunci

Risotto al radicchio tardivo

 

Immagine correlata

Buongiorno a tutti…

Oggi vi parlo di un prodotto tipico qui del nord-est il radicchio tardivo di treviso. 

Quanti di voi lo conoscono?

Il radicchio tardivo ha le foglie sottili bianche alla base e le punte rosso intenso. Inconfondibile.

Il gusto un pò amarognolo si adatta perfettamente a piatti crudi e cotti, io lo preferisco cotto, con pasticcio, risotto, cotto al forno, ma i suoi usi sono davvero tanti 🙂

Oggi vi dò la mia ricettina del risotto semplice semplice, da abbinare con la salsiccia per i più golosi o mantecare con il mascarpone. Io vado sul tradizionale risotto al radicchio 😉

Vediamo cosa ci occorre:

Ingredienti:

400gr di riso ( io uso il vialone nano per il risotto)

3 cespi di radicchio tardivo

1 cipolla

olio, sale, pepe

1/2 bicchiere di vino rosso

prezzemolo tritato

burro e grana per mantecare

1l di brodo di verdure

Iniziamo pulendo il radicchio togliamo via la parte dura sulla base e lasciamo le foglie, le laviamo e le mettiamo a scolare, dopo procediamo a tagliarlo come più ci piace, io lascio qualche pezzetto più grosso perchè mi piace sentire il gusto.

Procediamo preparando il brodo, lo possiamo fare noi con una carota, cipolla, sedano, oppure mettere un litro di acqua sul fioco e aggiungerci il dado di verdura.

Su una padella mettiamo l’olio e facciamo imbiondire la cipolla tagliata sottile a fuoco dolce, versiamo 3/4 del radicchio e iniziamo a far cuocere, appena si  è appassito aggiungiamo un pizzico di sale, iniziamo a mettere in riso che faremo amalgamare bene con il radicchio dopo qualche minuto sfumiamo con il vino lasciamo evaporare e procediamo mettendo il brodo, io ne metto poco alla volta finchè il risotto se lo assorbe procediamo così finchè il risotto raggiunge la cottura 🙂

Verso la fine io aggiungo il radicchio che avevo precedentemente lasciato indietro, ma questo è facoltativo 😉 mantechiamo con una noce di burro e del grana aggiungiamo il prezzemolo tritato e il nostro risottino è pronto per essere servito 🙂

20150124_1214173752622559686071069.jpg

Buon Pranzo a tutti 🙂

 

Le Giuseppine

Ciao a tutti, oggi vi presento un dolce tipico del carnevale di Belluno “le Giuseppine” dei dolcetti fatti con la pasta show ripieni di crema pasticcera e ricoperte di zucchero a velo 🙂

img-20190214-wa00107760578316789717016.jpg

Come molti di voi sicuramente sanno le Giuseppine andrebbero fritte, come si vede dalla foto io le ho cotte in forno, devo dire che il risultato è stato ottimo lo stesso anzi io le preferisco così 😉

Ma iniziamo a vedere cosa ci serve per la nostra ricettina:

Ingredienti: 

250ml di acqua

70 gr di burro

1 pizzico di sale

1 cucchiaio di zucchero

180 gr di farina 4 uova

1 bustina di vanillina.

Crema pasticcera:

500ml di latte

4 tuorli

la stecca di vaniglia

150 gr di zucchero 60 gr di farina.

Sembrano tanti gli ingredienti, è vero ma non spaventatevi la ricettina è facile 😉

Iniziamo mettendo l’acqua in un pentolino, con il burro, lo zucchero il sale la vanillina. Aspettiamo che il burro si sciolga e l’acqua prenda  bollore, togliamo dal fuoco e versiamo tutta la farina, mescoliamo bene riportiamo sul fuoco, l’impasto è pronto quando si stacca dalle pareti .

Adesso spostiamo il composto in una ciotola (o nella planetaria) aggiungiamo le uova una alla volta, metteremo le uova intere solo quando l’impasto avrà completamente assorbito l’uovo, procediamo così per tuute e 4 le uova 🙂

Mettiamo la crema che si è formata in una sac a poche.

Prendiamo la teglia del forno e la ricopriamo di carta forno, precedentemente bagnata e strizzata (bagno la carta forno così sono sicura che i miei dolcetti non si attaccano), iniziamo a fare le nostre Giuseppine disegnando due cerchi, uno sopra l’altro io ne ho fatto anche qualcuno dritto per via dello spazio 🙂

Le mettiamo in forno caldo a 200° per 20′ poi abbassiamo il forno a 170° e li facciamo andare per altri 10′ senza mai aprire il forno.

Guardate che belli gonfi gonfi… Adesso aspettiamo che si raffreddino e poi li farciamo con la crema pasticcera 😉

Facciamo scaldare il latte in un pentolino, mentre in una ciotola riuniamo le uova lo zucchero i semi della bacca di vaniglia, e mescoliamo bene, infine uniamo la farina.

Quando il latte è caldo versiamo il composto nel latte e mescoliamo finchè non si è addensata la nostra crema. La trasferiamo in una pirofila di vetro e copriamo con pellicola a contatto e lasciamo raffreddare.

A questo punto possiamo farcire i nostri dolcetti e spolverizzarli di zucchero a velo 🙂

Le nostre Giuseppine sono pronte per essere mangiate 😉

Questo slideshow richiede JavaScript.

Buon Dolcino a Tutti 🙂

Crostoli

img_20190203_1604551963628294741329104.jpg

Crostoli, frappe, chiacchere, bugie, ogni regione d’italia li chiama in modo diverso, ma sono sempre loro, dolcetti di sfoglia fritta, friabili e golosi uno tira l’altro  e questo è il periodo giusto per farli in abbondanza 😉

Ecco cosa occorre:

Ingredienti:

500gr di farina

100gr di zucchero

4 uova

50gr di burro

1 pizzico di sale

9gr di lievito per dolci

30ml di grappa

30ml di latte (solo in caso l’impasto risulti farinoso)

La buccia grattata di un limone

Olio per friggere

Mettiamo gli ingredienti in una planetaria non serve seguire un ordine preciso, io di solito metto prima gli ingredienti secchi e infine quelli liquidi, il burro lo tagliamo a cubetti prima di unirlo agli ingredienti, impastiamo ad una velocità media per una decina di minuti, spostiamo il panetto che si è creato sulla spianatoia e lo lasciamo riposare per una mezz’oretta 🙂

Passato il tempo di riposo, lo tagliamo in parti e passiamo a formare le sfoglie con la nonna papera ( la sfogliatrice 😉 ). Passiamo prima con il numero 1 e le ripassiamo con i vari numeri fino ad arrivare ad avere un sfoglia sottile e trasparente, io sono arrivata al numero 8 🙂

Pronte le sfoglie ora tocca a voi e alla vostra fantasia 😉 treccine, fiocchetti, rombi, striscioline qualsiasi forma desiderate potete dare alle sfoglie 🙂

Passiamo a friggerle in olio bollente, appena dorano sono pronte per essere tolte, le disponiamo su un panno carta, e il gioco è fatto…

Le nostre frappe sono pronte, non dimenticate lo zucchero a velo 😉

img_20190203_1605261409165490435109885.jpg

Buon Dolcino a tutti 🙂